La donna prosciutto

donna prosciutto

Passeggi per le stradine di Capri, giungi al porto e ti trovi una “donna prosciutto” in formato 6×3. La “genialata” questa volta porta la firma del prosciuttificio Ghirardi Onesto (mica tanto a questo punto) ed ha fatto immediatamente scalpore. Le donne dell’isola del golfo di Napoli sono furibonde, ed hanno ragione. Di pubblicità poco eleganti, che hanno utilizzato il corpo femminile per attirare l’attenzione degli italiani, se ne sono viste tante, direi troppe: dalla modella anoressica “Nolita” fino a giungere alla più recente martoriata (anche se poi si è detto sbronza) by “Clendy“, lo straccio che elimina tutte le tracce. A sollevare il caso del 6×3  caprese è stata Antonella Rotella, assessore alle Pari Opportunità del Comune di Anacapri, che ha invitato il sindaco di Capri, Ciro Lembo, e i consiglieri comunali a rimuovere la pubblicità. “E’ un’immagine – ha scritto nella lettera indirizzata al primo cittadino – estremamente mortificante della figura femminile (…) Il parlamento europeo, con una risoluzione concernente l’impatto del marketing e della pubblicità sulla parità di genere, ha invitato gli Stati membri ad intensificare gli sforzi affinché la pubblicità valorizzi la donna ed il suo ruolo nella società e, quindi, a contrastare ogni stereotipo sessista che invece lede la dignità femminile. A tal fine molte amministrazioni comunali hanno aderito all’iniziativa “. Con la speranza che l’invito dell’assessore venga accolto, con il tutto il rispetto per la libertà d’opinione,  una considerazione va fatta: sempre più spesso la politica del “purchè se ne parli” prevale sul buon senso e sul buon gusto.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Email
  • Pinterest
  • Tumblr
  • Google Plus

About the author /


Tremendamente curioso e goloso, rompipalle al punto giusto, adoro leggere gialli e romanzi storici. Football e internet addicted. Nutro un profondo amore per la Spagna dove ho vissuto un anno grazie al progetto Erasmus, ma il primo amore resta la mia Napoli. Laureato in “Comunicazione pubblica e d’impresa”, ho fondato e gestisco lo spazio web add-communication.com

ADD Communication

Un concentrato di adv, unconventional marketing e social media. Uno spazio aperto a tutti i communication addicted.

EmailEmail
PrintPrint